L'oculista e la sua storia

21 Aprile 2022

L'oculista e la sua storia, in questo articolo ti spiegheremo perché bisogna fare i controlli e le patologie trattate.

Il primo ospedale per la cura degli occhi fu fondato nel 1254 da Luigi IX per curare i compagni d’armi, gli altri ospedali sorsero nella metà del SECOLO XIX. 

Nel passato gli oculisti erano ambulanti e dopo il 1700 l’oculista entrò nelle università, ma la cattedra oculistica in Italia, fu istituita solo nella seconda metà del 1800, dove cominciarono ad uscire anche le prime riviste oculistiche. 

Le prime notizie dell’anatomia dell’occhio le forniscono le scuole mediche più antiche, ad esempio Ippocrate già parlava della cavità orbitale, del globo oculare, pupilla e nervi ottici. 

L’oculista di cosa si occupa? 

L'oculista si occupa della diagnosi, del trattamento e della prevenzione dei disturbi e delle malattie che colpiscono l'occhio. 

L’oculista è un medico specialista in Oftalmologia o Oculistica, lo studio della vista e del funzionamento di tutto l’apparato visivo. 

Attraverso una visita lo specialista valuta le condizioni di salute dell’occhio per determinare eventuali difetti visivi o patologie anche più complesse. L' Oculista può anche richiedere prove diagnostiche se lo ritiene necessario. 

Ad esempio: la tonometria cioè misurazione della pressione oculare interna, l’esame del campo visivo o la pachimetria cioè la misurazione dello spessore corneale. 

Che differenza c'è tra l'oculista e oftalmologo?

Sono due sinonimi che usiamo per far riferimento ai medici che si occupano di oftalmologia quindi la differenza tra oftalmologo e oculista essenzialmente non esiste. L’oculista è un medico, laureato in medicina e chirurgia, che durante la sua specializzazione studia l'oftalmologia.

L'oculista e la sua storia: Le patologie trattate  

L’oculista può curare queste patologie che possono essere più o meno gravi: 

  • Astigmatismo 
  • Miopia 
  • Ipermetropia 
  • Congiuntivite 
  • Cheratocono 
  • Cataratta 
  • Ambliopia 
  • Strabismo 
  • Neurite ottica 
  • Uveite 
  • Allergie oculari 
  • Diplopia o visione doppia 
  • Sindrome dell’occhio secco 
  • Infezioni oculari 
  • Distacco della retina 
  • Degenerazione maculare senile 
  • Retinopatia diabetica 

In caso di disturbi visivi o di una diminuzione improvvisa delle funzioni visive oppure con dolore e gonfiore, è consigliato rivolgersi ad un oculista per effettuare esami di controllo approfonditi. 

L’ideale sarebbe fare un controllo ogni 2 anni anche se non si hanno sintomi o patologie a rischio come il diabete. 

Quando bisogna fare un controllo della vista hai bambini?

Il primo controllo andrebbe effettuato alla nascita dove vengono sottoposti a un controllo presso uno specialista in oftalmologia pediatrica. 

Il secondo attorno al sesto mese di vita. 

Il terzo attorno ai 3 anni.  

E' consigliato effettuarne uno, prima dell’ingresso alla prima elementare, a 12 anni. 

Fino ai 14 anni, è in ogni caso raccomandata una visita oculistica ogni 1-2 anni, sempre secondo il parere del pediatra e/o oculista curante. 

Quando fare una visita oculistica in età adulta 

Fino ai 39 anni: ogni 5 anni, in caso di familiarità a patologie oculari 

A partire da 40 anni: ogni 2 anni, serve a valutare i primi problemi di presbiopia cioè la difficoltà alla lettura da vicino. 

Dopo i 50 anni, è una prevenzione utile per il glaucoma che sarebbe dovuto all'aumento della pressione interna dell'occhio e in limitati casi alla riduzione dell'apporto di sangue al nervo ottico.

A partire da 60 anni: ogni anno 

È raccomandata una visita oculistica ogni 1-2 anni, a seconda delle esigenze visive, delle condizioni di salute generale, ad esempio:  

Ipertensione arteriosa sistemica, diabete mellito, malattie reumatiche, terapia con farmaci sistemici che condizionano la salute degli occhi, in caso di malattie oculari o interventi di cataratta. 

L'oculista e la sua storia : Conclusione

Quindi, consigliamo di andare dal proprio medico oculista di fiducia e fare dei controlli periodici per tenere sotto controllo la propria vista.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Se sei un medico oculista e sei interessato anche tu, ad avere un blog o una pagina social, dove poter informare e consigliare i tuoi clienti, ma non sai da dove partire o non hai il tempo per poterle seguire, Noi di SEOM ti possiamo aiutare a farlo. Scrivici per una consulenza gratuita ad info@seom.online oppure compila il form che trovi qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Prenota una consulenza o chiedi un preventivo

In un'epoca in continua evoluzione, restare al passo con i tempi è di fondamentale importanza.
Scopri come la tua azienda può cavalcare l'onda del digitale.

Prenota ORA la tua consulenza, compila il form qui accanto!

email: info@seom.online
tel: +393807414690
cross