Esplosione nucleare ecco cosa sapere e cosa fare

16 Marzo 2022

In questo periodo di guerra tra Russia e Ucraina, non possiamo pensare solo a noi, bensì abbiamo l’obbligo morale di aiutare anche il prossimo. Esplosione nucleare ecco cosa sapere e cosa fare

E come?

Oltre alla beneficenza, un’altra arma a nostro favore è la COMUNICAZIONE intelligente e vera.

Ecco perché oggi abbiamo deciso di indicarti cosa potresti fare per metterti al sicuro in caso di un’esplosione nucleare.

Purtroppo, queste situazioni non dovrebbero MAI accadere, e lo speriamo davvero con tutto il cuore!

Però, è giusto essere consapevoli che, anche se poco, qualcosa si può fare.

Cos'è un'arma nucleare?

E' un dispositivo che utilizza una reazione nucleare (l'unione o la scissione di atomi) per causare un'esplosione.

Essa può causare danni importanti non solo per la sua potenza ma, anche, per tutti gli altri fattori connessi: calore, pressione d'aria, polveri, radiazioni.

Ti ricordi le bombe sganciate su Hiroshima e Nagasaki in Giappone alla fine della seconda guerra mondiale?

Ecco, quelle hanno prodotto esplosioni nucleari.

Quali sono le conseguenze di un'esplosione nucleare?

Gli effetti su una persona dipendono dalla grandezza della bomba e dalla distanza dall'esplosione della rispettiva persona. Purtroppo, di una cosa siamo certi, un'esplosione nucleare causerebbe grande distruzione, morte o lesioni gravi; inoltre, avrebbe un'ampia area di impatto e ripercussioni per chilometri e chilometri.

Ciò che ci potrebbe capitare se fossimo nel raggio di azione della bomba è:

  • Durante il "fascio luminoso", cecità temporanea per meno di un minuto;
  • Con "l'onda d'urto, il fuoco ed l'intenso calore", morte o lesioni gravissime e danni alle strutture (anche a diverse miglia di distanza dall'origine dell'esplosione)
  • A causa "dell'impulso elettromagnetico", danno alle apparecchiature elettriche ed elettroniche (anche a diverse miglia di distanza dall'origine dell'esplosione)
  • Con il "fallout", si ha la ricaduta delle polveri sottili e detriti radioattivi.
  • Le radiazioni, possono danneggiare le cellule del corpo e causare malattie e morte

Ci sono 2 tipi di esposizioni da materiali radioattivi dopo un'esplosione nucleare:

- Esposizione esterna
Quando i soggetti sono stati esposti alle radiazioni al di fuori del loro corpo durante l'esplosione o le ricadute
- Esposizione interna
Quando i soggetti mangiano cibo contagiato con radiazioni o respirano aria contaminata durante le ricadute radioattive

Sia l'esposizione interna che quella esterna, possono verificarsi anche a miglia di distanza dal luogo dell'esplosione.

L'esposizione esterna a dosi molto elevate di radiazioni può causare la morte entro pochi giorni o mesi.

L'esposizione esterna a dosi più basse di radiazioni e l'esposizione interna dovuta alla respirazione o al consumo di cibo contaminato da ricadute radioattive possono aumentare il rischio di sviluppare il cancro e altri effetti sulla salute.

Come posso tutelare me e la mia famiglia durante un'esplosione nucleare?

L'Organizzazione Mondiale della Sanità, raccomanda di effettuare queste azioni in caso di esplosione nucleare:

Sei vicino all'esplosione quando si verifica?

  • Voltati, chiudi e copri gli occhi per evitare danni alla vista.
  • Se puoi, sdraiati a terra a faccia in giù e metti le mani sotto il tuo corpo.
  • Rimani a terra fermo fino a quando il calore e le due onde d'urto non sono passate.
  • Se hai animali domestici piccoli, ponili sotto il tuo corpo.

Sei fuori quando si verifica l'esplosione?

  • Trova qualcosa per coprire la bocca e il naso, come una sciarpa, una maglia, un fazzoletto o un altro panno.
  • Rimuovi, il prima possibile, la polvere dai tuoi vestiti spazzolando, scuotendo e strofinando in un'area ventilata; però, copriti la bocca e il naso mentre lo fai (pulisci anche il tuo animale domestico).
  • Se possibile, rimuovi completamente gli indumenti poiché potrebbero essere contaminati e fai una doccia, lavati i capelli e cambiati i vestiti (lava anche il tuo animale domestico) prima di entrare in un rifugio.
  • Cerca un rifugio il più velocemente possibile, può essere un seminterrato o un'altra area sotterranea, preferibilmente lontana dalla direzione in cui soffia il vento.

Sei già in un rifugio o in un seminterrato?

  • Copri la bocca e il naso con una maschera o altro materiale (come una sciarpa o un fazzoletto) fino a quando la nuvola di ricaduta non è passata.
  • Spegni i sistemi di ventilazione e sigilla porte e finestre fino a quando la nuvola di ricaduta non è passata. Tuttavia, dopo che la nuvola di ricaduta è passata, apri le porte e le finestre per consentire un minimo di circolazione dell'aria.
  • Rimani dentro finché le autorità non diranno che è sicuro uscire.
  • Ascolta la radio o la televisione locale per informazioni e consigli. Le autorità potrebbero consigliarti di rimanere nel tuo rifugio o di evacuare in un luogo più sicuro lontano dall'area.
  • Se devi uscire, copri bocca e naso con un asciugamano umido.
  • Utilizzare cibo e acqua potabile sigillati in scatole, lattine, bottiglie di plastica prima dell'esplosione. Non mangiare cibo fresco locale o bere acqua dalle riserve di acqua aperta.
  • Pulisci e copri tutte le ferite aperte sul tuo corpo.

Si consiglia di evacuare?

  • Ascolta la radio o la televisione per informazioni sulle vie di evacuazione, sui rifugi temporanei e sulle procedure da seguire.
  • Prima di partire, chiudi e blocca finestre e porte e spegni l'aria condizionata, le prese d'aria, i ventilatori e il forno. Chiudere le serrande del camino.
  • Porta con te forniture di emergenza (come una torcia e batterie extra, radio a batteria, kit di pronto soccorso e manuale, cibo e acqua di emergenza, apriscatole non elettrici, medicinali essenziali, contanti e carte di credito e scarpe robuste).
  • Ricorda che i tuoi vicini potrebbero aver bisogno di assistenza speciale, in particolare neonati, anziani e persone con disabilità.

Di solito si consiglia di rimanere all'interno dell'edificio per ameno 24 ore, a meno che le forze dell'ordine locali non forniscano altre istruzioni.

Devo assumere ioduro di potassio (KI) dopo un'esplosione nucleare?

Le autorità locali, in caso di esplosione nucleare, daranno tutte le infomazioni necessarie.

Gli esperti dovranno prima scoprire qual sostanze radioattive sono presenti per poi raccomandare effettivamente l'eventuale presa dello ioduro di potassio.

Infatti, se non sarà presente iodio radioattivo, l'assunzione dello ioduro di potassio non proteggerà i singoli soggetti colpiti.

Se, invece, è presente lo iodio radioattivo, l'assunzione di ioduro di potassio aiuterà a proteggere la ghiandola tiroidea della persona dallo iodio radioattivo.

ATTENZIONE: L'assunzione di KI non proteggerà le persone da altre sostanze radioattive che potrebbero essere presenti insieme allo iodio radioattivo.

Non fare di testa tua, aspetta sempre cosa ti indica lo specialista.

Esplosione nucleare ecco cosa sapere e cosa fare :Conclusioni

Ci auguriamo vivamente che questo articolo tu non lo debba mai sfruttare realmente; ma, per precauzione, ti consigliamo di salvarlo e di tenertelo a disposizione in caso di emergenza.

La comunicazione ed informazione reale è davvero molto importane!

Siamo certi che comunque, a livello informativo, ti sia stato utile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Prenota una consulenza o chiedi un preventivo

In un'epoca in continua evoluzione, restare al passo con i tempi è di fondamentale importanza.
Scopri come la tua azienda può cavalcare l'onda del digitale.

Prenota ORA la tua consulenza, compila il form qui accanto!

email: info@seom.online
tel: +393807414690
cross