E-mail marketing – Ridurre il tasso di disiscrizione

Creare un database con gli indirizzi e-mail dei contatti, dei clienti e dei possibili utenti interessati è uno dei processi più profittevoli del digital marketing, oltre ad essere la strategia che compone la base dell’E-mail marketing.

Questo processo è tra i più utilizzati in campo commerciale, sia per la sua facilità di utilizzo, attraverso l’invio di newsletter e sconti con offerte specifiche, sia per fatto che nel tempo la lista di contatti può diventare sempre più grande e portare all’azienda innumerevoli processi di conversione.

Tuttavia, esiste un ostacolo che può portare al fallimento di questa strategia e ad una diminuzione dei numeri di conversione, ed è la percentuale di abbandono.

Molti utenti, infatti, dopo aver aderito alla sottoscrizione di un forum o di una newsletter, possono abbandonare perché infastiditi dall’invio eccessivo di materiale o semplicemente perché la campagna di marketing è fatta a livello generalista e poco personalizzata.

Ridurre il tasso di abbandono è una delle pratiche più importanti da mettere in campo per garantire il successo sul lungo periodo delle strategie di e-mail marketing.

Vediamo quindi alcuni errori molto comune e le tecniche migliori per ridurre la disiscrizione degli utenti dal tuo database.

E-mail marketing – Ridurre il tasso di disiscrizione

Frequenza e coerenza: i due principi fondamentali dell’e-mail marketing

Quando si utilizzano varie tipologie di digital marketing, si viene esposti a fluttuazioni nei risultati che queste portano all’azienda o al brand. Ad esempio, un sito web può essere penalizzato e perdere posizioni nelle SERP o una pagina social media può raggiungere un numero diverso di utenti ad ogni post.

La caratteristica che contraddistingue le strategie di e-mail marketing è che la lista di contatti e-mail è sempre a disposizione e può essere sfruttata in qualsiasi momento.

Ovviamente, però, la mole di contenuti inviati deve essere adeguata al target di riferimento. In linea generale non esiste limite minimo o massimo ma, inviare troppi contenuti o essere assenti dalla casella di posta elettronica per molto tempo, è uno dei principali motivi per cui gli utenti tendono ad abbandonare il servizio di e-mail marketing.

Le persone, infatti, se non vengono aggiornate tramite contenuti si dimenticano della tua azienda o del brand ma, se tempestati di messaggi, possono considerarla un’attività invadente e nociva.

Quindi, prima di tutto, bisogna individuare la giusta frequenza di invio di newsletter o di materiale informativo. Sarebbe bene non superare un invio a settimana, valutando sempre le reazioni degli utenti per modificare o meno il calendario editoriale.

Inoltre, per ridurre il tasso di abbandono della tua strategia di e-mail marketing devi creare sempre un’esperienza di contenuti coerente con le aspettative degli iscritti, mantenendo la parola data.

Ad esempio, se proponi agli utenti l’iscrizione alla newsletter per un determinato argomento, non puoi inviare contenuti che riguardano altro poiché ciò significa non rispettare il patto con gli utenti e rischiare un processo di disiscrizione di massa.

E-mail marketing – Ridurre il tasso di disiscrizione

Lead generation e ottimizzazione del contenuto

Questo è un problema storico con il quale molti “furbetti” delle strategie di e-mail hanno dovuto fare i conti. Capita, infatti, che molte aziende giochino sporco ed acquisiscano contatti all’insaputa degli utenti stessi.

Questo porta a due evidenti problemi: il primo è che le persone che non sanno di far parte del programma di invio contenuti trovare le mail inutili, fuori luogo. Il secondo è che, molto probabilmente, abbandoneranno il tuo database in massa, portando il numero dei tuoi contatti punto e a capo.

Usare sempre strategie pulite e chiare ti permette di far affidamento su una lista contatti genuina e realmente interessata all’invio di newsletter e contenuti.

Un altro aspetto molto importante riguarda la qualità dei contenuti inviati. Per attrarre e confermare gli utenti, i contenuti dovranno colpire davvero il lettore, in modo da renderle desiderose di ricevere il contenuto della tua mail.

L’ultimo aspetto da considerare è quello legato al mobile friendly. Circa il 70% degli utenti sfoglia la posta elettronica direttamente da smartphone.

Non è assolutamente concesso l’invio di newsletter o sales mail che non siano ottimizzate per essere lette su un piccolo schermo. Non basta solo l’aspetto visivo, la mail deve essere molto veloce nel caricarsi.

Quindi, ottimizzare la scelta dell’oggetto, il testo, l’indirizzo del mittente, oltre al layout gradevole e alla semplicità di caricamento ti permette di essere più “accessibile” nei confronti degli utenti che ricevono il servizio di e-mail marketing.

E-mail marketing – Ridurre il tasso di disiscrizione

Come ridurre il tasso di disiscrizione

Diminuire il numero di persone che lasciano la lista contatti è un principio fondamentale per la gestione di una strategia di e-mail marketing.

Prima di riassumere quali sono le tecniche migliori per far ciò, è bene chiarire un punto. Avere una percentuale di individui che abbandonano il database ad ogni invio è un fenomeno fisiologico di cui, se la percentuale rimane bassa, non bisogna preoccuparsi.

Infatti, oltre ad utilizzare correttamente tutti gli strumenti per non perdere utenti, devi anche continuamente provvedere a generare contatti che possano sostituire quelli persi.

Come abbiamo visto, il modo migliore per generare contatti e far si che questi restino presenti all’interno del database, è creare contenuti di alta qualità, che siano semplici e veloci da leggere e che siano coerenti con le intenzioni dell’azienda o del brand.

Inoltre, inviare contenuti di continuo può risultare deleterio, così come essere assenti per molto tempo. Lo scopo di un calendario editoriale ben strutturato è quello di mantenere viva l’attenzione degli utenti, senza risultare invadenti e opprimenti.

Noi di SEOM ti possiamo fornire una consulenza professionale per i servizi digitali e l’elaborazione di una strategia di comunicazione. Contattaci e ti aiuteremo a valorizzare la tua azienda. Scrivici ad info@seom.online oppure compila il forum qui.

Seguici per altre info... sempre su www.seom.online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prenota una consulenza o chiedi un preventivo

In un'epoca in continua evoluzione, restare al passo con i tempi è di fondamentale importanza.
Scopri come la tua azienda può cavalcare l'onda del digitale.

Prenota ORA la tua consulenza, compila il form qui accanto!

email: info@seom.online
tel: +393807414690
cross