Content Management System – Gestire i contenuti

07 Settembre 2023

A livello di digital marketing, la creazione, gestione e pubblicizzazione dei contenuti è una delle attività fondamentali alla base di ogni strategia, messa in atto sia per espandere un’attività che per consolidare la posizione di un brand all’interno del mercato e, Il modo migliore per gestire un sito web o un blog è sicuramente quello di affidarsi ad un content management system.

Infatti, molto spesso si crede che per costruire e gestire un sito web sia necessario avere delle conoscenze tecnico-informatiche molto specifiche, tuttavia, grazie a questi software, che vengono spesso abbreviati con la sigla CMS, il lavoro viene ridotto e facilitato in maniera estrema, permettendo di lavorare su un sito web apportando modifiche attraverso un’interfaccia altamente semplificata.

In parole più semplici, un content management system è un sistema di gestione dei contenuti, uno strumento che permette di costruire un sito web senza dover scrivere tutto il codice da zero e, soprattutto, senza sapere in cosa consiste la scrittura di un codice.

Infatti, invece di costruire un sistema per creare pagine web, archiviare immagini ed eseguire altre funzioni, il software di gestione dei contenuti è deputato a svolgere tutte queste funzioni legate all’infrastruttura di base, in modo da permettere al gestore del sito di concentrarsi su altri aspetti.

Vediamo, allora, nello specifico che cos’è un contact management system, come funziona, quali tipi di siti web è possibile creare tramite questo software e come sfruttarlo al meglio per il digital marketing.

Che cos’è un Content Management System

Un content management system, abbreviato in CMS, è un’applicazione software che consente a più utenti di creare, modificare e pubblicare contenuti digitali.

Questo software fornisce agli utenti un’interfaccia intuitiva per gestire facilmente i contenuti, anche se gli utenti che lo utilizzano non sono particolarmente esperti di tecnologia o di informatica.

In genere, ogni applicazione CMS è composta da due componenti principali:

  • Content management application (CMA): o applicazione di gestione dei contenuti, che è un’interfaccia front-end che consente agli utenti abilitati all’utilizzo del content management system di aggiungere, eliminare e modificare contenuti digitali in un ambiente user-friendly;
  • Content delivery application (CDA): o applicazione di consegna dei contenuti, che riguarda il back-end dei processi CMS in esecuzione in background. È responsabile dell’inserimento corretto del contenuto nella struttura del CMS, dell’aggiornamento del software, dell’esecuzione, della manutenzione ecc. La parte CDA è assolutamente automatizzata non richiede l’interferenza umana.

Insomma, lo sviluppo web tradizionale prevede la scrittura del codice per l’intera pagina, dall’inizio alla fine, in HTML, PHP o altri linguaggi di programmazione, alla cui base deve sussistere una competenza informatica piuttosto buona.

Grazie ad un content management system, invece, è possibile risparmiare gli utenti queste attività di programmazione e consentire loro di concentrarsi solo sul contenuto effettivo.

Infatti, gli utenti possono facilmente creare o modificare contenuti digitali da un editor di testo/visivo, allo stesso modo con cui, ad esempio, si creano documenti in Pdf o Word.

Dopo che il contenuto è stato creato, può essere pubblicato sulle prime pagine del sito, modificato, cancellato e manipolato in vari altri modi.

Quali tipi di siti web è possibile creare attraverso i CMS

Al giorno d’oggi, la maggior parte dei content management system è piuttosto flessibile e può essere utilizzata per creare essenzialmente qualsiasi tipo di sito web, aumentando la loro funzionalità tramite plugin e moduli aggiuntivi.

Ovviamente, alcuni CMS sono più focalizzati su attività specifiche ma, in linea generale, è possibile utilizzare un content management system per creare i siti web più utilizzati, tra cui:

  • blog
  • negozi e-commerce
  • siti web per corsi online
  • forum
  • siti di abbonamento
  • social network

I requisiti del processo di costruzione di un sito web con un content management system sono simili a quelli di qualsiasi altro tipo di sito, infatti, oltre all’applicazione CMS stessa, è necessario disporre di un hosting.

Proprio rispetto a quest’ultimo argomento, è necessario fare una distinzione tra due tipi diversi di software di gestione dei contenuti:

  • CMS on premise: si tratta di applicazioni self-hosted che possono essere installate su qualsiasi server. La maggior parte di essi sono open-source e il proprietario ha il pieno controllo sulle impostazioni e sui contenuti del sito. L’esempio sicuramente più famoso è quello di wordpress.org;
  • CMS basati su Cloud: queste invece sono applicazioni CMS che possono essere ospitate solo su un hosting specifico. L’impostazione CMS non può essere modificata ed è possibile solo modificarne il contenuto. Sia il content management system che l’hosting sono entrambi inclusi in un pacchetto offerto dal fornitore di CMS.

Una volta scelto il content management system specifico per le proprie esigenze e un hosting di riferimento, si tratta semplicemente di installare e configurare l’applicazione, selezionare il dominio, il design delle pagine (in genere attraverso le impostazioni del tema) e le funzioni presenti sul sito web.

Quali sono le funzionalità indispensabili in un Content Management System

Come abbiamo accennato precedentemente, molti content management system possono avere opzioni esclusive, le quali possono essere integrate e migliorate attraverso plugin e moduli aggiuntivi.

Tuttavia, ogni CMS deve possedere alcune funzionalità di base, per fare in modo che i siti web costruiti tramite questo software di gestione dei contenuti siano in grado di fornire un’esperienza sicura e user friendly ai visitatori e ai collaboratori.

Andiamo a vedere quali sono le 6 funzionalità assolutamente indispensabile che ogni content management system deve fornire agli utenti che lo utilizzano:

  1. Sicurezza: la sicurezza di una piattaforma o di un sito web deve essere una priorità assoluta. La fiducia dei visitatori è difficile da guadagnare e può essere persa in un instante se il sito su cui stanno operando cade vittima di una grave violazione della sicurezza. Per questo motivo, è necessario esaminare sempre le funzionalità di sicurezza offerte da un content management system prima di sceglierne uno.
  2. Supporto multicanale: promuovere i contenuti su diversi canali può portare un sito web ad essere sempre un passo avanti rispetto ai concorrenti. Esistono molte applicazioni CMS in grado di pubblicare i contenuti su diverse piattaforme. In genere, questa è una funzionalità già integrata in un sistema di gestione dei contenuti headless, poiché il contenuto non è direttamente legato a una singola piattaforma e può essere pubblicato su più applicazioni, display o dispositivi. L’unico aspetto negativo di un content management system headless è che si tratta di un sistema più complesso che richiede conoscenze tecniche avanzate.
  3. Supporto multilingue: ovviamente, offrire contenuti in diverse lingue potrebbe attirare molti più visitatori e clienti. Questa opzione è particolarmente pertinente per quanto riguarda i negozi online, poiché i clienti si sentono molto più a loro agio nello shopping quando comprendono appieno la descrizione del prodotto e i termini e le condizioni.
  4. Facilità d’uso: molto spesso, i collaboratori sono utenti con competenze tecniche diverse. Pertanto, cercare un’applicazione con un’interfaccia intuitiva, che consente a tutti di pubblicare e modificare i contenuti senza problemi è sicuramente la scelta migliore.
  5. Sperimentazione e personalizzazione: idealmente, ogni volta che si lavora ad un contenuto o ad una pagina sarebbe fantastico pubblicarla e vederla esattamente come la si era immaginata. Tuttavia, nella realtà spesso si perde un piccolo dettaglio che potrebbe far deragliare la presentazione dell’idea originale e ciò, specialmente su un sito live, rischia di portare ad un’immagine poco professionale agli occhi degli utenti. Un buon CMS deve avere una funzione di anteprima o uno strumento di staging che consente di modificare il contenuto e visualizzare online in anteprima il suo aspetto prima di renderlo pubblico. Inoltre, personalizzare l’esperienza per i visitatori è importante per mantenere il loro interesse per il prodotto che si sta offrendo.
  6. Analitica: quando si gestisce un’attività in espansione è molto facile perdere traccia di alcune cose. Scegliere un content management system con gli strumenti di analisi giusti, in grado di presentare le informazioni più rilevanti in modo completo, è il modo migliore per avere pieno controllo su tutti gli aspetti delle operazioni ed essere in grado di misurare le prestazioni dei contenuti.

Noi di SEOM ti possiamo fornire una consulenza professionale per i servizi digitali e l’elaborazione di una strategia di comunicazione. Contattaci e ti aiuteremo a valorizzare la tua azienda. Scrivici ad info@seom.online oppure compila il forum qui.

Seguici per altre info… sempre su www.seom.online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

Prenota una consulenza o chiedi un preventivo

In un'epoca in continua evoluzione, restare al passo con i tempi è di fondamentale importanza.
Scopri come la tua azienda può cavalcare l'onda del digitale.

Prenota ORA la tua consulenza, compila il form qui accanto!

email: info@seom.online
tel: +393807414690
Contatti
cross