Business plan per E-commerce: le strategie vincenti

18 Luglio 2022

Un Business plan per E-commerce: le strategie vincenti è un documento di studio della strategia finanziaria e gestionale del tuo progetto che ha l’obiettivo di conoscere perfettamente le spese e le uscite finanziare del tuo negozio online.

Stai pensando di aprire un negozio online e vuoi sapere quali sono i passi da cui iniziare? Le attività online, conosciute come E-commerce, sono dei veri e propri negozi virtuali dove poter mettere in vendita i prodotti raggiungendo una platea di potenziali clienti molto vasta.

Il mondo digitale ha impattato su ogni aspetto delle nostre vite e le attività di vendita al dettaglio non sono da meno. Gli e-commerce hanno rivoluzionato completamente la possibilità di fare acquisti, tanto per i clienti quanto per i veditori.

Sebbene aprire un e-commerce possa sembrare molto semplice, ci sono delle linee guida da seguire per creare una “macchina” efficiente e dai guadagni garantiti senza rischiare di bruciare troppi soldi nel mantenimento del tuo sito, a discapito di guadagni.

La linea strategica principale, prima di aprire un e-commerce, è sicuramente quella di stilare un business plan per non trovarti in confusione, sia sotto l’aspetto finanziario che in quello strategico e di marketing.

Ma, quali sono i punti fondamentali che deve contenere un business plan? Ecco tutto ciò che devi conoscere.

Business plan per E-commerce: le strategie vincenti

Perché è necessario compilare un business plan per il tuo e-commerce?

Nel mondo del commercio e della vendita, sia al dettaglio che su larga scala, non è sufficiente avere un’idea brillante o vedere prodotti unici per avere garantito il successo.

Gli aspetti da considerare sono tantissimi, da l’analisi di mercato a uno studio preventivo di tutte le spese che si dovranno affrontare almeno nei successivi 24 mesi dall’apertura.

Queste analisi debbono essere effettuate con maniacale perizia per non rischiare di andare incontro a spese impreviste o, addirittura, sconosciute che possano andare a gravare sul bilancio del tuo negozio online.

Per fare un esempio pratico, aprire un e-commerce su un Content management system (CMS) proprietario ha un costo differente rispetto ad appoggiarsi ad una piattaforma online che opera già nei servizi e-commerce, come ad esempio il servizio offerto da WordPress.

Nel primo caso dovrai sostenere molte spese, tra cui: avvio, sviluppo, gestione e manutenzione della tua piattaforma.

Nel secondo caso, invece, potrai accelerare l’avvio dell’attività con tempi molto più ristretti, a fronte però di un livello di personalizzazione minore.

La vera caratteristica del business plan per e-commerce è che rappresenta il tuo biglietto da visita completo, generando un’idea di business, di crescita e di obiettivi molto chiara, sia per il tuo staff, presente e futuro, sia per eventuali enti di credito o investitori interessati al tuo progetto.

In poche parole, ti aiuta a spiegare la tua idea in maniera cristallina perché, come recita un vecchio detto utilizzato nel business in riferimento ad una proposta imprenditoriale: “se non puoi spiegarla, non puoi venderla”.

Business plan per E-commerce: le strategie vincenti

Business plan per E-commerce: le strategie vincenti: I punti fondamentali

Abbiamo detto che stilare un business plan è fondamentale prima dell’apertura del tuo negozio online. Ora, andiamo a capire quali sono i punti fondamentali che devono essere contenuti all’interno di questo documento:

  • Definizione del progetto: dovrà essere specificato di cosa si occupa la tua azienda, qual è il core business della tua attività online e il target di riferimento.
  • Organizzazione dello staff: quante risorse vorrai impiegare all’interno del progetto, quali saranno mansioni e ruoli e se sono previste delle assunzioni durante i prossimi anni.
  • Focus sui prodotti: in cosa i prodotti del tuo business sono diversi da quelli degli altri. Sono prodotti di prima necessità o destinati al consumo di massa?
  • Focus sui clienti: inquadra il target di riferimento in maniera molto specifica, attraverso analisi e dati di mercato.
  • Organizzazione del piano di vendita: in base a cosa stabilisci il prezzo dei tuoi prodotti? Devi fare attente analisi sulla valutazione dei costi e stabilire un obiettivo di vendite e fatturato che intendi raggiungere almeno in 12 mesi.
  • Marketing e comunicazione: quanto intendi investire su marketing e comunicazione? Quali sono le strategie che intendi mettere in campo e quanta parte del tuo budget intendi mettere a disposizione.
  • Piano logistico gestionale: devi stabilire un piano operativo per tutto il flusso logistico, che sia gestito in prima persona o affidato a terzi. Hai un luogo fisico da destinare a magazzino? A quali corrieri farai riferimento e quanto sarà il costo per evadere le spedizioni.

Inoltre, una parte del tuo business plan sarà, ovviamente, destinata all’aspetto finanziario vero e proprio in cui dovranno essere chiari sia il budget a disposizione che le spese e gli investimenti per ogni area dell’azienda; dal marketing alle assunzioni.

Ciascuna delle voci del tuo business plan per l’e-commerce deve essere chiara al centesimo e necessita si analisi e studi molto accurati.

Noi di SEOM ti possiamo fornire una consulenza professionale per i servizi digitali e l’elaborazione di un business plan per e-commerce. Contattaci e ti aiuteremo a valorizzare la tua azienda. Scrivici ad info@seom.online oppure compila il forum qui.

Seguici per altre info... sempre su www.seom.online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Prenota una consulenza o chiedi un preventivo

In un'epoca in continua evoluzione, restare al passo con i tempi è di fondamentale importanza.
Scopri come la tua azienda può cavalcare l'onda del digitale.

Prenota ORA la tua consulenza, compila il form qui accanto!

email: info@seom.online
tel: +393807414690
cross